Skip links
ESTETICA DEL SENO

Ginecomastia

Sommario

Panoramica

Tempo di procedura

Da 1 a 3 ore

Pernottamento

1 notte

Anestetico

Generale

Procedure time

6 Months

Una riduzione del seno maschile è una delle procedure cosmetiche più comunemente eseguite per gli uomini nel Regno Unito. La procedura prevede la rimozione del tessuto mammario e del grasso in eccesso per ridurre le dimensioni del seno e creare un contorno del torace più sodo e definito. Il termine medico per la procedura è chirurgia della ginecomastia. È importante avere una buona comprensione del trattamento prima di sottoporsi all’intervento chirurgico. Questa panoramica sulla riduzione del seno maschile può darti una buona introduzione iniziale.

Cos’è la ginecomastia?

La ginecomastia è una condizione medica comune che si osserva negli uomini di diverse età. È l’allargamento del tessuto mammario negli uomini. Non è sempre chiaro il motivo per cui ciò si verifica. Tuttavia, alcune cause possono includere obesità, cambiamenti ormonali, uso di determinati farmaci o determinate condizioni mediche. Prima di sottoporti a un intervento chirurgico, dovresti provare a vedere se queste cause possono essere la ragione della tua ginecomastia. È importante controllare perché potresti essere in grado di invertirlo interrompendo l’assunzione di determinati farmaci e farmaci. È anche importante cercare di perdere peso prima di sottoporsi al trattamento, poiché anche questa potrebbe essere la causa.

Cosa può ottenere una riduzione del seno maschile?

Il tessuto mammario ingrossato può avere un impatto negativo sulla tua autostima ed essere fonte di stress emotivo. Potresti sentire che il tessuto mammario in eccesso e la pelle in eccesso nell’area del petto hanno conferito al tuo petto un aspetto più femminile. Di conseguenza, potresti prendere in considerazione una riduzione del seno. Una procedura di riduzione del seno maschile può aiutare:
  • Rimuovere il tessuto mammario in eccesso.
  • Rimuove la pelle in eccesso nella zona del torace.
  • Ottieni un petto dall’aspetto più maschile.
Oltre ai cambiamenti fisici, questa procedura può aiutare a rafforzare la tua sicurezza.

Candidati

Molti uomini non sono contenti di come appare il loro petto a causa della presenza di tessuto mammario in eccesso. L’allargamento del tessuto mammario maschile, o ginecomastia, è una condizione comune. I candidati per la riduzione del seno maschile più adatti includono uomini che:
  • Non ho avuto risposta a precedenti cure mediche.
  • Ho visto poco o nessun miglioramento del seno dopo la perdita di peso.
  • Si sentono impacciati e insicuri a causa dell’allargamento del seno.
  • Attualmente, avere una taglia del seno stabile.
  • Vuoi una soluzione efficace che dia risultati duraturi.
  • Al momento non sono affetti da gravi condizioni mediche.
  • Avere obiettivi realistici.
  • Avere un BMI sano meno di 30.
Sia gli uomini adulti che quelli adolescenti possono sviluppare un ingrossamento del seno. Anche gli uomini adolescenti possono essere adatti a questa procedura, tuttavia, è importante notare che spesso si trovano in un’età in cui il corpo si sta ancora sviluppando. Di conseguenza, potrebbero richiedere un’ulteriore procedura dopo il loro primo intervento chirurgico.
Procedura

Come viene eseguita una procedura di riduzione del seno maschile?

Una procedura di riduzione del seno maschile richiede generalmente da 1 a 3 ore per essere eseguita. L’uso di anestetico generale ti assicurerà di dormire per tutta la durata della procedura. La tua procedura potrebbe essere un caso diurno o potrebbe essere necessario pernottare.

1. Modulo di consenso

Incontrerai prima il tuo chirurgo prima dell’operazione per firmare un modulo di consenso. Ti chiederanno di firmare il modulo durante la tua valutazione preoperatoria o il giorno dell’operazione. Dopo aver dato il tuo consenso, il chirurgo utilizzerà un pennarello per tracciare delle linee sul torace e discutere gli obiettivi della riduzione. Inoltre, il chirurgo può chiedere il permesso di scattare foto prima e dopo il torace per la cartella clinica.

2. Anestesia

Prima della procedura, il tuo anestesista dovrà prescriverti un anestetico. L’intervento chirurgico può essere eseguito utilizzando un anestetico generale o un anestetico locale con sedazione IV (endovenosa). La scelta dell’anestetico da utilizzare verrà effettuata prima dell’intervento chirurgico.

3. Incisioni

La tecnica che il chirurgo sceglie di utilizzare per la procedura di riduzione del seno maschile dipenderà dalla quantità di grasso, dal tessuto mammario in eccesso e dalla pelle in eccesso che hai. A seconda del grado di ingrandimento del seno, il chirurgo può utilizzare la liposuzione, una tecnica di rimozione del tessuto mammario o una combinazione di entrambe. Se hai una piccola quantità di ingrossamento del seno, il chirurgo può utilizzare la sola liposuzione per rimuovere il grasso in eccesso. Se hai un ingrossamento del seno più grave, il chirurgo può utilizzare sia la liposuzione che una tecnica di rimozione del tessuto mammario per rimuovere il tessuto mammario e/o la pelle in eccesso. Maggiore è la quantità di tessuto mammario e pelle in eccesso che hai, maggiore sarà l’incisione. Se il chirurgo sceglie di utilizzare solo la liposuzione, creerà varie piccole incisioni sotto il seno e sotto l’ascella. Se hai solo una piccola quantità di tessuto mammario che il chirurgo deve rimuovere, potrebbe utilizzare un’incisione periareolare. Il chirurgo eseguirà l’incisione a metà della circonferenza dell’areola. Se si dispone di una moderata quantità di tessuto mammario e pelle in eccesso, il chirurgo può utilizzare un’incisione verticale. Ciò richiede che il chirurgo effettui un taglio attorno all’intera areola e un taglio verticalmente fino alla piega del seno. Se si dispone di una grande quantità di tessuto mammario e pelle in eccesso, il chirurgo può utilizzare un’incisione Anchor-T per eseguire la riduzione. Questo è simile a un’incisione verticale ma richiede un taglio extra lungo la piega del seno.

4. Chiusura delle incisioni

Successivamente, il chirurgo utilizzerà le suture per chiudere le incisioni e applicherà una medicazione sul petto. Possono anche posizionare un tubo di drenaggio sotto la pelle. Ciò contribuirà a ridurre il gonfiore e i lividi in quella zona.

5. Ritorna in reparto

Infine, una volta completato l’intervento chirurgico, tornerai in reparto per riprenderti dall’anestetico. Potrai tornare a casa quel giorno o il giorno successivo. Nonostante tu possa tornare a casa, tieni presente che il tuo seno rimarrà sensibile e tenero per le prossime settimane.
La tua consulenza

Cosa devo aspettarmi durante la mia consulenza per la riduzione del seno maschile?

Il tuo chirurgo ti incontrerà per la tua consulenza iniziale per la riduzione del seno maschile. Questo incontro può durare da 15 minuti a un’ora. Il tuo chirurgo utilizzerà questo tempo per parlare delle tue esigenze e del trattamento stesso. Discuteranno con te i seguenti argomenti:
  • La causa e il grado della tua ginecomastia (ingrossamento del seno maschile)
  • La quantità e la qualità della pelle circostante
  • I tuoi obiettivi personali per la chirurgia
  • Quali farmaci stai assumendo (inclusi farmaci da prescrizione, da banco e a base di erbe)
  • Quanto alcol bevi
  • Se fumi o usi droghe ricreative
  • La tua anamnesi medica passata e attuale
  • Qualsiasi storia personale o familiare di cancro al seno
  • Qualsiasi dubbio o preoccupazione che potresti avere.
Dopo che il tuo chirurgo ha preso la tua storia medica, esaminerà il tuo seno e scatterà alcune fotografie riservate del tuo seno per la tua cartella clinica personale.

Quali domande dovrei porre durante la mia consulenza per la riduzione del seno maschile?

Questa consulenza è la tua opportunità per porre qualsiasi domanda tu possa avere sulla procedura. È quindi importante che tu sia il più onesto e schietto possibile. Ciò contribuirà a garantire che il chirurgo capisca esattamente cosa si desidera ottenere dalla procedura. Una comunicazione chiara è fondamentale per ottenere risultati di cui sei soddisfatto. Per aiutarti, abbiamo pensato ad alcune domande che potresti porre al tuo chirurgo:
  • Pensi che i miei obiettivi di intervento chirurgico siano realistici?
  • Come posso aiutare a ottenere i migliori risultati?
  • Quale tecnica chirurgica è appropriata per me?
  • Come saranno le mie ultime cicatrici?
  • Posso vedere le immagini prima e dopo di trattamenti simili che hai fatto in passato?
  • Quali sono le mie opzioni se non sono soddisfatto dell’esito del mio intervento chirurgico?
Sebbene queste siano domande importanti da porre, ti consigliamo vivamente di dedicare un po’ di tempo a pensare e annotare le domande che hai per il tuo chirurgo. Questo ti aiuterà a sentirti preparato per la tua consulenza. Inoltre, ti aiuterà a ottenere tutte le informazioni necessarie per prendere una decisione pienamente informata sulla tua procedura.
Rischi e complicazioni

Quali sono i principali rischi e complicazioni di una riduzione del seno maschile?

È fondamentale per te familiarizzare con i potenziali rischi e complicazioni di riduzione del seno maschile. Ciò ti aiuterà a prendere una decisione pienamente informata riguardo al tuo trattamento. Il tuo chirurgo sarà in grado di discutere con te tutti i rischi e le complicazioni della riduzione del seno maschile durante la tua consultazione. Questi includono:

Sanguinamento e lividi

Dovresti aspettarti di vedere qualche lieve sanguinamento e lividi dopo l’operazione. Questa è una cosa comune e normale da sperimentare dopo l’intervento chirurgico e dovrebbe stabilizzarsi con il tempo. In alcuni casi, tuttavia, l’emorragia può diventare più grave. Potresti notare che il tuo petto diventerà molto stretto e gonfio. Se nota una forte emorragia, è fondamentale contattare un medico il prima possibile.

Infezione

Una riduzione del seno maschile è una procedura chirurgica invasiva. Come con qualsiasi intervento chirurgico, comporta il rischio di infezione. Anche se la maggior parte delle infezioni sono lievi, infezioni della ferita, è importante prenderle sul serio se si verificano. Il chirurgo sarà in grado di curare l’infezione con alcuni antibiotici. In alcuni rari casi, l’infezione può diffondersi e diventare più grave se non trattata precocemente. È quindi necessario essere consapevoli dei segni di un’infezione che può includere:
  • Una temperatura elevata superiore a 38°C
  • Arrossamento o gonfiore intorno all’incisione che si allarga e inizia a diffondersi
  • Qualsiasi scarico maleodorante o pus proveniente dagli scarichi o dal sito dell’incisione
  • Una quantità crescente di dolore che non scompare quando prendi gli antidolorifici.

Necrosi

Se si verifica un’interruzione dell’afflusso di sangue intorno ai capezzoli o al seno, potrebbe danneggiare la pelle, il grasso o i tessuti circostanti. Se l’interruzione è abbastanza grande, l’afflusso di sangue può essere perso. Una perdita di afflusso di sangue può portare a una condizione chiamata “necrosi”, per cui l’area interessata può morire, portando alla morte dei tessuti, alla perdita del capezzolo o della pelle. In questo caso, dovrai sottoporti a una piccola operazione per rimuovere la pelle o il tessuto morto. Questa complicazione è molto rara ma è molto più probabile che si verifichi se sei un fumatore. Questo è uno dei motivi per cui devi smettere di fumare e usare tutti i prodotti a base di nicotina per almeno 6 settimane prima e dopo l’intervento.

Siero

In alcuni pazienti, potrebbe esserci un accumulo di liquido sotto la pelle. Il termine medico per questo è un sieroma e si verifica comunemente intorno al sito dell’incisione. Il chirurgo metterà spesso in uno scarico per rimuovere il liquido in eccesso durante la procedura. Ciò riduce il rischio di sviluppo di un sieroma. Se si sviluppa dopo l’intervento chirurgico, il chirurgo potrebbe dover drenare il liquido dal sieroma.

Rischi chirurgici generali

Tutte le procedure chirurgiche comportano un rischio generale di complicanze. Questi includono, ma non sono limitati a:
  • Reazioni a nastri, suture, colle o agenti iniettati
  • Rischi di anestesia
  • Formazione di coaguli di sangue
  • Ritardata guarigione delle ferite
  • Danni alle strutture sottostanti come nervi o muscoli.

Cambiamenti nelle sensazioni

È comune sperimentare alcuni piccoli cambiamenti nella sensibilità al seno e ai capezzoli dopo la procedura. Questo può essere un aumento, una diminuzione o una sensazione di formicolio, ad esempio. Questo spesso migliorerà e si risolverà da solo nel tempo, tuttavia, i cambiamenti possono diventare permanenti se c’è un danno significativo ai nervi in ​​quell’area. In alcuni rari casi, questi possono comportare la completa perdita della sensibilità ai capezzoli.

Estetica

Dovresti sempre tenere a mente che potresti non essere soddisfatto dei risultati del tuo trattamento. Potresti essere insoddisfatto delle dimensioni, della forma o della simmetria del seno. Questo è uno dei motivi per cui è molto importante scegliere con attenzione il chirurgo. Dovresti essere onesto e schietto su ciò che vorresti ottenere. Scegliere un BAAPS/BAPRAS riduce il rischio che ciò accada.

Cicatrici

Poiché la chirurgia della ginecomastia richiede che il chirurgo utilizzi incisioni chirurgiche, le cicatrici sono inevitabili. Se stai solo facendo la liposuzione, ci saranno cicatrici molto minime che potrebbero non essere nemmeno visibili. Se anche il chirurgo deve rimuovere del tessuto mammario, le cicatrici saranno maggiori. Il tuo chirurgo ti dirà come prenderti cura delle tue cicatrici dopo l’intervento chirurgico. Avrai l’opportunità di discutere tutti i rischi e le complicazioni della riduzione del seno maschile di cui sopra con il tuo chirurgo durante la tua consultazione.
Prepararsi per il trattamento

Come posso prepararmi per una riduzione del seno maschile?

Prepararsi per una riduzione del seno maschile può essere facile in quanto è una procedura elettiva. Questo, quindi, ti dà il tempo di mettere in ordine alcune cose in anticipo. Di seguito puoi trovare alcuni suggerimenti che potrebbero aiutarti con la tua preparazione per la riduzione del seno maschile.

Cosa puoi fare in casa prima dell’intervento chirurgico?

Negozio di alimentari:

Poiché non sarai in grado di fare alcun sollevamento pesante per alcune settimane dopo l’intervento chirurgico, assicurati di fare un grande negozio di alimentari prima di andare a sottoporti al trattamento. Potresti anche voler cucinare alcuni pasti e metterli nel congelatore in modo da non doverti preoccupare di cucinare durante il tuo recupero!

Pulizia

Non vuoi sforzarti di pulire e riordinare mentre ti stai riprendendo. Potrebbe quindi essere una buona idea pulire la casa, togliere i cestini e fare il bucato prima dell’operazione.

Articoli dell’armadio

Raggiungere gli oggetti dell’armadio può mettere a dura prova le incisioni intorno al seno dopo l’intervento chirurgico. Sarebbe comodo mettere oggetti come tazze, stoviglie e cibo secco su un ripiano basso della cucina, dove sono facili da raggiungere.

Cosa puoi organizzare prima dell’intervento chirurgico?

Animali domestici e bambini

Dovresti chiedere a familiari e amici di aiutarti a prenderti cura di eventuali bambini piccoli o animali domestici. Hai bisogno di tempo per alzare i piedi e rilassarti!

Guidare

Il tuo chirurgo ti darà istruzioni su quando potrai riprendere a guidare. Di solito, devi attendere da 5 giorni a 2 settimane prima di poter riprendere a guidare. In ogni caso, devi fare in modo che qualcuno ti venga a prendere e ti porti a casa dopo l’intervento.

Cosa dovresti fare dopo l’intervento chirurgico?

Dieta

È importante mantenere una dieta sana dopo l’intervento chirurgico. Puoi farlo mangiando cibo ricco di proteine ​​e povero di sale e zucchero. Cerca di mangiare molta frutta e verdura e bere molta acqua!

Dormire

Potresti trovare più comodo dormire appoggiato supino e sulla schiena dopo la procedura. Dovresti, quindi, assicurarti di avere molti cuscini extra sul tuo letto. Riposa e dormi sulla schiena per i primi giorni dopo l’intervento chirurgico. Assicurati di seguire tutti i consigli che il tuo chirurgo ti dà.
Dopo cura

Cosa posso aspettarmi dopo una riduzione del seno maschile?

Sapere cosa è coinvolto nella cura post-riduzione del seno maschile può aiutare ad alleviare l’ansia che potresti avere. Potrai tornare a casa lo stesso giorno della tua procedura o il giorno successivo. Il chirurgo organizzerà un appuntamento post-operatorio prima di lasciare l’ospedale. Durante questo appuntamento, ti esamineranno, cambieranno eventuali medicazioni e rimuoveranno eventuali punti non solubili. Non sarai in grado di guidare per 5 giorni o 2 settimane dopo l’intervento, a seconda del consiglio del tuo chirurgo. È quindi fondamentale che qualcuno ti accompagni a casa dopo il trattamento.

Cosa comporterà l’assistenza post-vendita?

La cura post-riduzione del seno maschile ha molti aspetti. Di seguito abbiamo elencato alcuni consigli generali, ma è molto importante che tu segua i consigli specifici che ti dà il tuo chirurgo e segua i tempi che forniscono.

Indumento post-operatorio

Ti verrà dato un indumento elastico a pressione da indossare dopo la procedura. Devi indossarlo giorno e notte per le prime settimane dopo l’intervento chirurgico. Il tuo chirurgo ti dirà esattamente per quanto tempo devi tenerlo acceso. Il tuo seno sarà molto sensibile per diverse settimane e potrebbero volerci alcuni mesi prima che si stabilizzino completamente.

Doccia e bagno

Potresti non essere in grado di fare la doccia o il bagno per 24 ore o pochi giorni dopo l’intervento chirurgico. Dovrai anche evitare di usare vasche idromassaggio, saune e piscine per due o tre settimane. Il tuo chirurgo ti darà dei tempi specifici per questo.

Cura delle cicatrici

Il chirurgo può consigliare alcune tecniche di riduzione delle cicatrici per aiutare la guarigione delle cicatrici. Questi possono includere:

Massaggio cicatriziale

Il chirurgo può consigliare o meno di eseguire un leggero massaggio alla cicatrice dopo che l’incisione è completamente guarita. Dovresti aspettare che la crosta scompaia completamente da sola, quindi utilizzare una crema leggera, olio o gel per cicatrici per massaggiare tutte le aree della cicatrice.

Fogli, gel o creme in silicone

È stato clinicamente dimostrato che il silicone aiuta a ridurre la comparsa di cicatrici. Puoi usare un gel, una crema o dei fogli di silicone da applicare sulla cicatrice una volta che l’incisione è guarita. Se il tuo chirurgo ti consiglia di usarlo, devi seguire le loro istruzioni specifiche.

Protezione dal sole

È molto importante tenere le cicatrici al riparo dal sole. Esporre le tue cicatrici al sole può farle diventare più scure. Di solito, le cicatrici tendono ad essere rosse e in rilievo nelle prime settimane dopo l’intervento chirurgico. Diventeranno quindi viola nei successivi 3 mesi. Da quel momento in poi, svaniscono in linee chiare e alla fine possono svanire completamente.

Torna al lavoro

Il tipo di lavoro che hai influirà sul tempo necessario per riprenderti. Se il tuo lavoro prevede molta attività fisica, ad es. assistenza all’infanzia o cameriera, dovrai prenderti almeno 2 settimane di assenza dal lavoro. Se hai un lavoro d’ufficio o un lavoro che richiede meno attività, dovresti prenderti dai 7 ai 10 giorni di pausa dal lavoro. In ogni caso, dovresti evitare anche le faccende domestiche leggere per almeno 2 o 4 settimane.

Esercitarsi

Anche se è importante che tu ti riposi a sufficienza dopo l’intervento, dovresti fare delle brevi passeggiate, ad esempio per casa, il prima possibile. Questo aiuta a ridurre il rischio di formazione di coaguli di sangue nelle gambe. Per quanto riguarda lo sport e l’esercizio, dovresti evitare tutti gli sport e gli esercizi per le prime 3 settimane dopo l’intervento. Anche esercizi aerobici leggeri potrebbero aumentare il gonfiore al seno. Dopo 3 settimane, puoi continuare a fare esercizi leggeri come il ciclismo, ma non devi fare sollevamento pesi o sport di contatto. Quando sono trascorse 6 settimane, puoi riprendere tutti i tipi di sport ed esercizio fisico.

Risultati finali

Non appena la procedura sarà terminata, sarai in grado di vedere una differenza nelle dimensioni e nella forma del tuo torace. Tieni presente, tuttavia, che potrebbero essere necessari 6 mesi prima di poter apprezzare tutti i risultati. Ricordati di seguire tutte le istruzioni specifiche che il tuo chirurgo ti fornisce in merito alla cura post-riduzione del seno maschile. Questo ti aiuterà a ottenere i migliori risultati possibili dal tuo intervento chirurgico.
Domande frequenti

Domande frequenti sulla riduzione del seno maschile

Le FAQ più comuni sulla riduzione del seno maschile (domande frequenti) possono essere trovate di seguito.

I risultati del mio intervento di ginecomastia saranno permanenti?

I risultati del tuo intervento di ginecomastia dovrebbero durare a lungo. Tuttavia, qualsiasi aumento di peso importante può invertire i risultati della procedura e aumentare nuovamente le dimensioni del seno. È quindi importante condurre uno stile di vita sano dopo aver avuto la riduzione. Questo ti aiuterà a evitare di ingrassare nel seno. Dovresti anche essere consapevole del fatto che alcuni farmaci, farmaci e malattie possono aumentare il rischio che il seno ricresca.

Quale tecnica chirurgica è la migliore per me?

Durante la tua consultazione, il tuo chirurgo discuterà quale tecnica chirurgica funzionerà meglio per te. Determinano se avrai bisogno della liposuzione da sola o di una combinazione di liposuzione e rimozione del tessuto mammario. La tua cicatrice finale dipenderà dalla tecnica che il tuo chirurgo sceglie di fare.

In che modo il consumo di alcolici, l’uso di droghe ricreative e il fumo influiscono sul mio intervento chirurgico?

Fumare, bere alcolici e usare droghe ricreative sono tutte cose che possono avere un impatto negativo sul tuo intervento chirurgico e sul tuo recupero. Il fumo, in particolare, è dannoso in quanto riduce il tempo necessario per guarire le ferite. Questo ti espone a un rischio maggiore di sviluppare un’infezione. Pertanto, dovresti smettere di fumare e usare tutti i prodotti a base di nicotina almeno 6 settimane prima e dopo l’intervento chirurgico. Potrebbe anche essere utile ridurre il consumo di alcol prima dell’intervento chirurgico.