Skip links
Obesità

Obesità

Sommario

Chirurgia dello stomaco del tubo

La chirurgia della manica gastrica è la tecnica chirurgica che consiste nell’asportare gran parte dello stomaco e dargli una forma tubolare. La forma di tutti gli organi dell’apparato digerente è tubolare. Trattandosi di un’area nutrizionale e alimentare, la forma dello stomaco è simile a una sacca e il suo volume può aumentare. È formato in un tubo come continuazione dell’esofago e della connessione intestinale. Durante questo intervento non viene immesso alcun corpo estraneo nello stomaco.È adatto a persone con problemi di obesità patologica ea coloro che non riescono a perdere peso con la dieta. Non si applica a pazienti con gravi disturbi da reflusso gastrico e diabete incontrollabile. Dopo che i chirurghi hanno effettuato gli interventi necessari, chi è adatto all’operazione o meno, decidono di sottoporsi a un intervento di gastrectomia a manica.

Bypass Gastrico

Nella chirurgia del bypass gastrico, c’è sia un processo di riduzione dello stomaco che la velocità di assorbimento si riduce riducendo il modo in cui il cibo viaggia nell’intestino. Prima di tutto, lo stomaco viene ridotto a una dimensione di circa 30 cc (una tazza di caffè) per rimanere una sacca. Successivamente, il duodeno e i primi 50-75 cm dell’intestino tenue vengono disabilitati, cioè bypassati. Pertanto, i pazienti mangiano di meno a causa della restrizione meccanica e cambiano il loro appetito e la percezione del cibo a causa dei cambiamenti del traffico ormonale di origine intestinale. Tuttavia, poiché le parti dell’intestino che possono assorbire parte del cibo ingerito sono disabilitate, si verifica un moderato malassorbimento.

In questo intervento si preservano l’esofago e una piccola parte dello stomaco e la parte dell’intestino chiamata digiuno viene cucita direttamente allo stomaco. I pazienti passano prima agli alimenti liquidi, poi agli alimenti frullati e poi agli alimenti solidi. Potrebbe essere necessario fino a 1 mese prima che i pazienti passino agli alimenti passati. Dopo questo intervento chirurgico, ci sarà una grave perdita di peso nei pazienti, soprattutto nel primo anno. Tuttavia, è stato anche riferito che la tasca gastrica si allarga, soprattutto dopo il 5° anno, e una parte significativa dei pazienti necessita di interventi chirurgici di correzione.

Questo intervento è il metodo più utilizzato nella chirurgia bariatrica oggi. I pazienti post-operatori potrebbero aver bisogno di assumere integratori vitaminici per tutta la vita. Questa situazione viene dichiarata ai pazienti dai medici e successivamente viene presa la decisione sull’operazione.
Il più grande effetto collaterale dell’intervento chirurgico è la carenza di vitamine. Inoltre, anche la diarrea e i problemi di gas puzzolente possono influenzare la socializzazione. Tutti questi problemi sono problemi che possono essere regolati da cure mediche.

 
Domande frequenti

Cosa devo aspettarmi durante la mia consulenza?

Incontrerai il tuo chirurgo per un consulto di addominoplastica che di solito durerà da 15 minuti a un’ora. Durante questa consultazione, il chirurgo discuterà tutti gli aspetti dell’intervento chirurgico e risponderà a qualsiasi domanda tu possa avere. Nel valutare quale tecnica di addominoplastica è più adatta al tuo corpo, il tuo chirurgo considererà quanto segue:
  • La quantità di pelle e grasso in eccesso che hai
  • L’elasticità della tua pelle
  • Il tono e la forza dei muscoli dello stomaco
  • Tutte le condizioni mediche passate e attuali che hai
  • Se stai pianificando una gravidanza in futuro.
Dopo che il tuo chirurgo ha preso la tua storia medica, scatterà anche alcune fotografie del tuo addome per la tua cartella clinica. Discuteranno quindi di quanto segue:
  • I tuoi obiettivi per la procedura
  • I rischi e le complicazioni di un’Addominoplastica
  • Il probabile esito del tuo intervento chirurgico
  • Il tuo attuale uso di farmaci (inclusi farmaci prescritti, da banco e a base di erbe)
  • Il tuo consumo di fumo, alcol e droghe ricreative
  • Eventuali interventi chirurgici precedenti.

Domande da porre durante il consulto di addominoplastica

Il tuo tempo di consultazione è la migliore opportunità per te di essere il più onesto possibile con il tuo chirurgo. Dovresti essere sincero su ciò che vorresti ottenere dall’intervento chirurgico. Ciò consentirà al chirurgo di esplorare se ciò è possibile o meno. Alcune domande importanti che potresti voler porre al tuo chirurgo includono:
  • Sono un buon candidato per un’Addominoplastica?
  • Pensi che quello che voglio ottenere sia realistico?
  • Cosa posso fare per ottenere i migliori risultati?
  • Come cambieranno i miei risultati nel tempo?
  • Hai delle foto prima e dopo di precedenti interventi di addominoplastica che hai eseguito?
I nostri chirurghi vogliono aiutarti a ottenere i migliori risultati possibili dalla tua addominoplastica. Essere onesti durante la tua consultazione li aiuterà a farlo.